E’ passato un po’ di tempo da quando ho visitato la mostra ospitata presso gli spazi del Complesso del Vittoriano dal titolo “Musée d’Orsay Capolavori“.
Con alcuni amici ho colto l’occasione dell’apertura della mostra anche il sabato notte fino alle 23. La mostra raccoglie opere appartenenti al celebre Museo parigino e permette di approfondire la conoscenza di alcuni artisti famosi e seguire un breve excursus storico sull’arte impressionista e di fine 800.

La mostra raccoglie infatti opere realizzate tra il 1848 e il 1914 appartenenti ad artisti quali Gauguin, Monet, Degas, Sisley, Pissarro, Van Gogh, Manet e descrivono i tratti salienti dell’arte en pein air degli impressionisti fino al pointilisme ai simbolisti.

Jean-François Milllet, Pastorella con il suo gregge, 1863 ca.
Nonostante la presenza di opere di diversi artisti e, quindi di tecniche ed espressioni diverse dello stesso periodo storico, siamo rimasti un po’ deluso dalla brevità della mostra decisamente troppo rispetto ad altre mostre che ho visitato a Roma. Per i poco abituati alla frequentazione di mostre ed esposizioni d’arte forse i 12€ del biglietto sono troppi…
Ciò nonostante la mostra permette comunque di avere un’assaggio italiano della collezione di opere d’arte del museo di Parigi ed è molto positiva l’apertura notturna il venerdì e il sabato fino alle 23.00.
All’inizio della mostra molto interessante l’introduzione sulla storia del Museo d’Orsay e il progetto di riallestimento di Gae Aulenti avvenuto nel 1986.

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l’attività di blogger con “Un sardo a Parigi” e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell’Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola.

Leave a Comment