fbpx

Anche quest’anno ho voluto fare una passeggiata nel centro di Olbia per Olbia in fiore. Durante questa manifestazione florovivaistica le vie del centro storico della città si trasformano in un’oasi di mille colori. Diversi vivai della costa partecipano ormai da anni a questo evento organizzato per vivacizzare la città durante il periodo dei ponti dal 25 aprile a inizio maggio. Ogni anno questi giardini temporanei sono uno diverso dall’altro e sempre originali rispetto all’anno precedente.

Piazza Regina Margherita con una delle installazioni di Cerasarda, la ceramica della Costa Smeralda, e Tecnoverde Garden “Green-Philosophy”.

Durante l’evento si svolgono diverse attività collaterali, concerti, attività per bambini, area street food, ed è possibile acquistare fiori di ogni tipo direttamente in strada per i propri balconi o giardini. C’è tanta scelta di fiori e colori!

Un’occasione per rivedere il centro ripopolato dopo tante serate invernali durante le quali soffre un po’ di desertificazione. Devo dire che mette un po’ di tristezza vedere i locali del centro di Olbia completamente vuoti la sera, come se in città ci fosse poca voglia di uscire e vedersi. Eppure il centro è a mio parere così ricco di scorci, accogliente e con diversi bar alla moda e ottimi ristoranti. Forse dovremmo uscire di più da casa nostra e vivere di più e tutto l’anno i centri storici delle nostre città, non pensate?

salotto fiorito
Il salotto fiorito di fronte la Biblioteca Comunale

Anche quest’anno sono state diverse le installazioni floreali lungo Corso Umberto e Piazza Regina Margherita. Molto originale quella che ha valorizzata la piazzetta antistante la biblioteca comunale con un particolare salotto open air ricco di fiori. Forse è l’installazione che mi ha colpito di più.

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l'attività di blogger con "Un sardo a Parigi" e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell'Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola, il suo paesaggio, la sua storia e le sue tradizioni. Oltre alle diverse esperienze da vivere, in tutte le stagioni.

Leave a Comment