fbpx

Una nuova strada del centro di Olbia si arricchisce di opere di street art. Si tratta di un nuovo progetto che ha visto coinvolti alcuni giovani artisti olbiesi.

Diverso tempo fa vi avevo parlato delle diverse creazioni di Street Art a Olbia sparse per le vie del centro e altre zone della città. Anche Olbia  si è aperta molto all’arte di strada. Oltre ai graffiti provvisori su diversi muri della città trovano spazio diverse opere nate a seguito di alcuni progetti o di eventi, tra cui Kitshos nel 2017. Queste opere hanno permesso di valorizzare alcune strade poco percorse o semiabbandonate dando vita ad un processo di rivitalizzazione degli spazi urbani. Un fenomeno socio-culturale molto interessante per una città che spesso sembra non essere vissuta dagli stessi olbiesi. Spesso a casa, o nei centri commerciali i fine settimana d’inverno.

via porto romano

Proprio a scopo di far riappropriare i giovani degli spazi urbani e sensibilizzare sui temi dell’azione civica e della sostenibilità ambientale è nato questo progetto presentato il 6 giugno scorso in occasione della Giornata della Sostenibilità Ambientale.

Le nuove opere di Street Art si trovano proprio in vicinanza della nuova strada scolastica, denominata In Carrera, che ha colorato Via Nanni Alessandro, offrendo ai più giovani uno spazio per raggiungere la scuola in modo più sano.

via nanni alessandro

Da qui fino alla stazione ferroviaria, la strada fino a qualche mese fa un po’ dimenticata è diventato un nuovo spazio di ritrovo. Una bella sorpresa per i cittadini olbiesi che passano spesso in queste strade. Da un po’ di mesi si svolge qui ogni martedì il Mercato di Porto Romano rimosso dal Comune. Oggi questa strada è una nuova galleria di artisti olbiesi chiamati ad esprimersi. Tra questi Scoobafishart, Undicisei, Enea. Alcune opere sono dedicate proprio al tema della sostenibilità ambientale, tema di attualità soprattuto per il fenomeno plastica nei mari. Alcune di queste opere, infatti, sono realizzate con materiali di scarto recuperati dalle strade.

spazio bike olbia

Gli artisti hanno anche tenuto un workshop sulla street art nelle seconde medie della scuola Ettore Pais di Olbia per coinvolgere i giovani studenti in tutto il processo artistico. Saranno loro stessi ad intervenire sulla grande opera per la città.

Mi ha fatto piacere vedere una novità del genere in città. Vedere Olbia che cambia volto in maniera così rapide – e direi anche coraggiosa –  mi rende orgoglioso. E’ stato bello anche  vedere tanti ragazzini che si divertivano con mountain bike e skateboard nel nuovo skatepark messo a disposizione nell’ex parcheggio su Via Nanni D’Alessandro, vicino al casello ferroviario. Forse Olbia sta diventando una città più attenta alle esigenze dei più giovani? Che diventi un grande museo a cielo aperto come altri paesi della Sardegna? Forse, speriamo ci sia più rispetto e interesse alla valorizzazione anche per i siti archeologici, i giardini e tante zone della città spesso degradate e abbandonate.

Se volete vedere il nuovo volto artistico di Olbia sfogliate la galleria di foto!

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l'attività di blogger con "Un sardo a Parigi" e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell'Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola, il suo paesaggio, la sua storia e le sue tradizioni. Oltre alle diverse esperienze da vivere, in tutte le stagioni.

Leave a Comment