fbpx

Il 27 e 28 aprile il paese di Santa Teresa Gallura ospiterà il percorso enogastronomico – P.I.G. Primomaggio In Gallura. L’evento, promosso dall’Associazione Culturale CONTRO[e]VENTO, è giunto alla quinta edizione con un successo ormai consolidato dalle edizioni precedenti che hanno contato, nei due giorni, circa 10.000 presenze. 

Degustazioni di piatti tradizionali, vini e birre artigianali accompagnate da mercatino di arti e mestieri.
Tante proposte di degustazioni di piatti per immergersi in un viaggio alla ricerca dei sapori della tradizione tra cui: la zuppa gallurese, il risotto di mare, le ostriche di Porto Pozzo e i dolci galluresi. Un evento dove si racconta la storia di ogni alimento e la sua provenienza, immaginando le mani che lo hanno coltivato, lavorato e cotto.

evento Santa Teresa

Parteciperanno all’evento 15 cantine, selezionate tra le referenze sarde di eccellenza come Siddura, Un mare di vino, Tenute Faladas e i birrifici artigianali tra cui Marduk e Dolmen.
La musica accompagnerà tutta la manifestazione con concerti dal vivo col grande ritorno degli Apollo Beat – band sassarese che propone sound e sonorità delle colonne sonore anni ’70 – dei Blaxplosion e Giovanni Gaias aka “nannigroove” che presenterà l’ultimo suo progetto discografico che abbraccia sound della black music, partendo dalla matrice funk che più lo rappresenta, passando poi per tutti i suoi derivati abbracciando anche qualche sfumatura di pop.


Le performances di teatro di strada dei Cambas de linna animeranno le vie del paese in equilibrio tra sogno e leggenda con la discesa sui trampoli.

Per l’intrattenimento dei più piccini saranno presenti dei giochi in legno fabbricati totalmente con materiale di riciclo.

Novità del 2019 sarà la versione estiva “P.I.G. Summer Edition” che si svolgerà a fine luglio al porto turistico di Santa Teresa G. e altri eventi musicali al cinema all’aperto “Arena Odeon”.

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l'attività di blogger con "Un sardo a Parigi" e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell'Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola, il suo paesaggio, la sua storia e le sue tradizioni. Oltre alle diverse esperienze da vivere, in tutte le stagioni.

Leave a Comment