Tempo fa avevo già parlato delle bellissime spiagge che si possono trovare nelle vicinanze di Olbia. In questo post vi parlo in maniera più approfondita della piccola spiaggia di Cala Banana, a poca distanza da Pittulongu.

Si tratta di una spiaggia piccola e adorabile, frequentata maggiormente dagli olbiesi, in particolare durante il fine settimana.

L’origine del nome è incerta. L’assegnazione dovuta alla forma “a banana” non è sufficiente e per alcuni studiosi* risalirebbe ad un episodio del ’69 quando alcuni giorni si recarono in gita in questo luogo noto allora con il nome di “Su Polt’e sa paza” (il porto della pagliamarina) portando con sé tutti lo stesso frutto, la banana appunto

spiaggia cala banana

Come arrivare a Cala Banana

Per raggiungere la spiaggia dovete percorrere la strada SP82 da Olbia e superare le località di Pittulongu e Bados. Ad un certo punto sulla destra, circa mezzo chilometro dal centro abitato, troverete sulla destra l’indicazione per Nodu Pianu. Prendete la strada e proseguite per circa un km (potrete osservare la spiaggia dall’alto) fino ad una strada sterrata che si apre sulla destra. Proseguite per circa 200 metri e arriverete al parcheggio. La strada non è asfalta e quindi un po’ polverosa.

Fate attenzione nelle mezze e fredde stagioni: se vi recate qui d’inverno il parcheggio è in realtà il fondale di uno stagno pertanto impraticabile. Viceversa d’estate il fondale è secco e si può tranquillamente parcheggiare l’auto. La sosta è gratuita. Fate attenzione ai punti in cui è ancora presente del fango. Il parcheggio si affaccia direttamente sulla spiaggia.

Please accept preferences, statistics, marketing cookies to watch this video.

Se invece provenite da Golfo Aranci, dovrete percorrere ugualmente la strada panoramica SP82 e svoltare verso Pittulongu. Dopo circa 300 metri troverete la strada per Nodu Pianu e quindi per Cala Banana sulla sinistra. Fate attenzione poiché l’indicazione è nascosta.

cala banana

La spiaggia di Cala Banana ha un suo baretto, “Il Kiosko”, con piccola ristorazione e tavoli dove potersi accomodare. E’ presente anche il servizio di noleggio ombrelloni e lettini anche se è più utilizzata come spiaggia libera.

La sabbia è bianca ma non troppo fine, l’acqua trasparente e bassa per alcuni metri. E’ una di quelle spiagge adatte ai bambini e per passeggiate con acqua a metà altezza.

Nel fine settimana è consigliabile recarsi non troppo presto proprio perché è una delle spiagge più gettonate dagli olbiesi.

spiaggia piccola

Piccole escursioni

Anche dalla spiaggia di Cala Banana è possibile fare delle piccole escursioni a piedi lungo la costa. Verso il versante sud è possibile raggiungere piccole calette e angoli silenziosi tra gli scogli dove poter stare in tranquillità.

Spostandovi verso nord, troverete angoli rocciosi con pini marittimi e poi la spiaggia di Nodu Pianu, un’altra piccola ma graziosa spiaggia con acqua azzurra e trasparente.

  • Vedi Cala Banana: origini di un toponimo, Olbia.it, 30 Luglio 2016

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l'attività di blogger con "Un sardo a Parigi" e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell'Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola, il suo paesaggio, la sua storia e le sue tradizioni. Oltre alle diverse esperienze da vivere, in tutte le stagioni.

Leave a Comment