Ci sono ancora spiagge poco conosciute in Sardegna? Sono talmente tante che ogni giorno può essere una nuova scoperta… anche per chi ci vive tutti l’anno, come me! Certo, alcune non sono facili da raggiungere. Spesso bisogna percorrere strade sterrate o semi-abbandonate, o lasciare l’auto e fare lunghi tratti a piedi sotto il sole per trovare piccoli paradisi.

E’ questo il caso della Spiaggia Sas Enas Appara, a Capo Ceraso, visitata quest’estate dopo averla trovata sui social e quindi cercata Google Maps. In realtà arrivarci non è stato così semplice come pensavo. Infatti, una volta raggiunto il promontorio di Capo Ceraso (dove si trova anche la nota spiaggia di Porto Istana) il navigatore indicava di prendere una strada non asfaltata che non era decisamente percorribile!

sas enas appara

Così io e il mio amico abbiamo chiesto a dei passanti probabilmente vacanzieri abituali del posto, che ci hanno detto che la spiaggia non era raggiungibile con la macchina.

Navigatore in mano non ci siamo scoraggiati e abbiamo preso Via Punzutu, attorno alla quale si affacciano diversi villini, e abbiamo parcheggiato in fondo alla strada, là dove si intravede la spiaggia e dove abbiamo finalmente trovato l’indicazione per arrivarci (come mostra la foto). Dieci minuti di sentiero e la nostra fatica è stata premiata: una spiaggia incantevole!

In realtà le spiagge sono tre e per questo motivo la Spiaggia Sas Enas Appara (che significa le vene d’acqua accoppiate, forse per i vicini stagni) è chiamata anche come le Tre Sorelle.

Le spiagge non hanno un bar né un servizio di noleggio ombrelloni e lettini. E questo, assieme alla vegetazione tipica di questi tratti di costa (gigli e cardi di mare, mirto, ginepri e pini marittimi, etc) le conferisce un aspetto selvaggio e incontaminato. I pochi frequentatori – cosa sempre più rara dalle nostre parti – provengono per lo più da gommoni e barche ancorate nelle vicinanze.

acqua trasparente

scorcio

 

Che dire dell’acqua? azzurra, pulita e trasparente come è sempre più difficile trovare! E la sabbia? Fine ma non troppo, chiara, leggermente dorata.

 

spiaggia 3 sorelle

tre sorelle

mare tavolara

Vicino alla spiaggia è molto bello camminare lungo gli scogli scoprendo piccole calette e angoli nascosti, anche sabbiosi, e dopo qualche minuto, verso nord, la spiaggia del Dottore. In realtà era questa la spiaggia che volevo vedere quel giorno ma per via delle difficoltà che abbiamo trovato per raggiungerla abbiamo optato per le Tre Sorelle.

spiaggia del dottore

 

La Spiaggia del Dottore è un piccola ma graziosa spiaggia, anch’essa contornata da rocce e vegetazione mediterranea, ha un’acqua azzurra intensa molto trasparente. Purtroppo quando l’ho visitata io il sole era offuscato da qualche nuvola per cui la foto non rende quanto la spiaggia sia spettacolare alla luce intensa del sole. Direi però che promette bene! 🙂 Ci tornerò volentieri!

spiaggia dottore 2

 

Come arrivare a Sas Enas Apparas

Dalla SS125 per Siniscola prendere la strada per Porto Istana (Viale omonimo) dalla rotonda di Murta Maria e a circa 300 metri dalla spiaggia prendere a sinistra Via Pinzutu seguendo la strada maestra fino in fondo. Si arriva ad una certa altezza dove è possibile lasciare la macchina (non è un’area parcheggio). In realtà c’è divieto di sosta e fermata per cui garantitevi di metterla in una piazzola. Leggendo qualche recensione qua e là qualcuno ha preso una multa…

Da qui è possibile seguire l’indicazione “al mare” e quindi il sentiero tra la vegetazione. State attenti ai rami più sporgenti e a qualche albero caduto… in circa 10 minuti arriverete alle Tre Sorelle.

 

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l'attività di blogger con "Un sardo a Parigi" e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell'Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola.

Leave a Comment