Purtroppo venire in Sardegna risulta spesso piuttosto costoso, soprattutto per il viaggio, aereo o marittimo, nonché per la sistemazione alberghiera o l’affitto di una casa, tutte cose che comportano l’impegno di una cifra importante per potersi concedere una vacanza in Sardegna. Per questo motivo le famiglie risultano spesso le più svantaggiate al contrario di gruppi di giovani o amici che riescono ad dividersi le spese ed ammortizzare i costi.

Ci sono però alcune offerte sui viaggi ed certi accorgimenti che si possono seguire per riuscire a prenotare un viaggio in Sardegna e a fare economia in vacanza. Con questo post voglio quindi darti alcuni consigli su come risparmiare il più possibile venendo in Sardegna e riuscire a realizzare il tuo sogno: una vacanza economica nella mia isola.

Scegli la bassa stagione

In molti vengono a luglio ed agosto ma la Sardegna è bella anche a giugno e settembre (quando già c’è meno gente ed è più indicata per essere visitata) per non parlare della primavera, ad aprile e maggio la mia terra è uno spettacolo di colori, profumi e paesaggi da scoprire. Conosciuta per lo più ai turisti stranieri dovete sapere che la primavera in Sardegna è uno spettacolo per gli occhi.

Se volete risparmiare potete scegliere la bassa stagione riuscendo a risparmiare sul costo del biglietto aereo o del traghetto.

Vola low cost e sfrutta le offerte

Da alcuni anni ci sono alcuni voli low cost anche per la Sardegna. Ryanair, EasyJet e Volotea offrono diversi voli da diverse città, soprattutto durante la stagione estiva.

Se guardi sulla sezione “Viaggi ed offerte” del blog puoi trovare alcune offerte per la Sardegna. Spesso le compagnie di navigazione offrono sconti in particolari occasioni come la festa della donna, la festa del papà etc. o offerte con durata di tempo limitata.

Prenota per tempo

Se prenoti in anticipo (c’è chi inizia a prenotare durante l’inverno) riesci a risparmiare molto sia sul volo che sul traghetto, oltre che a trovare la soluzione di alloggio più adatta ai tuoi gusti ed esigenze. Organizza con tempo il tuo viaggio e riuscirai a non sperperare i tuoi soldi e a concederti della vacanze economiche in Sardegna.

valle della luna

Valle della Luna, Aggius

Fatti un’idea: appartamento, campeggio, agriturismo, hotel?

Devi avere ben chiaro che tipo di vacanza vuoi fare in Sardegna. La mia isola è adatta a tutti gli stili di vacanza: dal campeggio al residence, dal b&B all’agriturismo in campagna, dal resort all’affitto di una casa. Sia per vacanze di amici che di famiglie, vacanze per chi sa arrangiarsi in campeggio e chi ama il lusso. Ognuna di queste soluzioni ha chiaramente un costo differente che varia anche in base al periodo oltre che a particolari offerte.

Ti consiglio di scegliere una località meno gettonata di altre che sicuramente ti potrà offrire dei prezzi più vantaggiosi.

Se viaggi in famiglia l’affitto di un’appartamento può essere l’idea migliore per essere autonomi con i propri figli così come lo è se vieni con un gruppo di amici: il costo di un affitto diviso tra più persone è una cifra più che ragionevole.

Chiedi agli amici

Se hai amici che sono stati in Sardegna, chiedi consiglio a loro. Dove sono andati? Come si sono trovati? Quanto hanno speso? Molto spesso il passaparola è fondamentale e capita, ad esempio, che qualcuno passi il contatto del padrone della casa dove è stato l’estate precedente.

Scegli spiagge con parcheggi gratuiti

Banale ma conviene fare così. Purtroppo in molte località l’accesso alle spiagge è vincolato al pagamento del parcheggio che spesso diventa una tassa di soggiorno un po’ salta che il turista si ritrova a pagare con il naso storto perché già ha speso per poter venire in Sardegna o perché magari la stessa strada sterrata per arrivare alla spiaggia non è stata pulita e curata oppure perché il parcheggio che non è custodito.

Per non incorrere in questi malumori all’inizio di una giornata al mare consiglio di dirigerti verso le spiagge più economiche.

La zona di Olbia, fortunatamente, è libera da questo problema e in molte spiagge, in particolare quelle più vicine alla città, in particolare a nord, in località Pittulongu, troverai libero accesso a numerose spiagge.

li cuncheddi

Spiaggia Li Cuncheddi, località Capo Ceraso, Olbia

 

In spiaggia spesso meglio un panino del ristorante

Borsa frigo e via! E’ vero che spesso viene da concedersi un bel pranzetto in riva al mare ma a seconda della spiaggia in cui ci si trova occorre stare attenti al portafoglio. Per cui spesso è meglio portarsi dietro una bella borsa frigo da casa con un panino o un’insalata di riso. Io faccio così, semmai mi concedo un caffè al bar. Veloce, economico, fresco, è il modo più semplice per vivere una giornata al mare in tranquillità.

 

Non solo località famose

La Sardegna è un territorio molto ampio e oltre alle località di mare famose ce ne sono molte altre meno conosciute ma che hanno un mare bellissimo, spiagge incantevoli e non troppo affollate, località il cui mare non ha nulla da invidiare ad altre note al turismo di lusso.

Per non parlare poi dell’interno che è ricco di borghi e località che custodiscono la cultura e le tradizioni sarde, paesi da scoprire, soprattutto in mezza stagione.

campagna gallurese

 

Non solo mare

Più volte sul blog ci tengo a dire che in Sardegna non c’è solo mare. Se sei un’amante di attività sportive, di escursioni, di cultura e tradizioni, ti consiglio di scoprire l’interno della Sardegna. Riuscirai a risparmiare scoprendo la vera anima e la storia della mia isola.

E’ nei paesi dell’interno che spesso puoi trovare un clima un po’ più fresco anche ad agosto e l’opportunità di partecipare a diversi eventi come sagre, feste e festival durante tutta l’estate.

 

Se vuoi ulteriori consigli e suggerimenti su dove andare, cosa vedere, cosa fare, contattami a info@unsardoingiro.it!

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l’attività di blogger con “Un sardo a Parigi” e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell’Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola.

Leave a Comment