Finalmente il mare sardo d’inverno! È da tanto che volevo godermi il mare nella stagione più fredda, e ora che sono in Sardegna ho questo opportunità: farmi una bella passeggiata sulla spiaggia durante il tempo libero.

Generalmente si pensa che abitando in Sardegna si viva molto il mare e che anche nella stagione meno calda si colga l’occasione della chiusura della stagione turistica per godersi la spiaggia o anche un tuffo in acqua, in tutta tranquillità. In realtà, noi sardi solo ultimamente stiamo amando il nostro mare fuori stagione.

Abbiamo sempre visto il mare con diffidenza e storicamente non siamo stati dei grandi amanti del paesaggio costiero. Solo più recentemente stiamo riscoprendo il nostro territorio e il nostro mare anche d’inverno.

 

Golfo Aranci

 

È un’occasione che a mio parere noi sardi non possiamo lasciarci sfuggire. Quando sono tornato in Sardegna, appena ho potuto ho fatto una passeggiata sulla spiaggia godendo gli ultimi raggi caldi di sole della stagione. Godersi il mare fuori stagione permette di amarlo lontano dagli arrembaggi estivi e dalle “invasioni” di lettini e ombrelloni, ammirare il suo paesaggio in tutto il suo splendore. Per cui mi viene da dire che anche noi sardi dovremmo amare di più il mare nelle altre stagioni, spesso chiusi nel lamento che “non c’è niente da fare” nel fine settimana o che il nostro paese o la nostra città non offre niente, dovremmo iniziare a riscoprire il nostro territorio, dal mare, alla campagna fino alla montagna, fare più spesso qualche camminata o attività sportiva all’aria aperta. E pensare che in molte città si strapperebbero i capelli per fare una semplice passeggiata  in un parco…

 

Golfo Aranci, in fondo si intravede il porto e l’isola di Tavolara

 

Perché mi piace il mare d’inverno?

Vi ho raccontato più volte il mio rapporto col mare. Come quando ero tornato a Brighton e avevo riscoperto i bei momenti passati ad ammirare l’orizzonte. Vivere il mare fuori stagione significa per me scoprire il paesaggio di una spiaggia, respirare a pieno il suo profumo, godersi i colori e soprattutto il suo silenzio, sentire il rumore delle onde, raccogliere qualche “souvenir” che il mare ha trascinato per diverso tempo per poi abbandonarlo sulla spiaggia.

Certo, fa una strana impressione parcheggiare in quegli spazi dove d’estate si fatica a trovare un posto per la propria auto, vedere tante case, hotel e ristoranti chiusi (quasi vivendo un “effetto Rimini d’inverno”), incontrare pochissime persone in giro, o vedere quel locale sulla spiaggia dove nelle sere d’agosto ci si diverte abbandonato a se stesso come se fosse stato chiuso per sempre.

Ma il mare d’inverno è a mio parere un’esperienza multisensoriale, anche un modo di riscoprire l’attesa dell’estate, vivere certi momenti in solitudine anche “confrontandosi” con il mare stesso, il suo essere spinto e spesso agitato dal vento per poi rilassarsi in altri momenti.

 

E voi siete mai stati al mare d’inverno? Quali sensazioni vi fa vivere?

 

 

Spiaggia Marinella

 

Spiaggia Marinella

 

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l’attività di blogger con “Un sardo a Parigi” e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell’Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola.

Leave a Comment