Un vento forte e abbastanza fresco e un po’ di pioggia non molto intensa (l’ombrello è praticamente inutile a Brighton) hanno accompagnato questo rientro nella mia amata città della costa del sud Inghilterra. Mi aspettavo un abbassamento delle temperature ma un mare così agitato proprio no. E pensare che una settimana fa proprio qui c’erano quasi 30 gradi e la gente andava al mare! Ora invece i bar sulla spiaggia sono chiusi tutti. E’ come se all’improvviso fosse arrivato settembre e invece siamo nel bel mezzo dell’estate.

Continuerò a meravigliarmi sempre della capacità che ha il clima di variare in poco tempo, specie qui in Inghilterra, a Brighton dove la temperatura può variare di circa 15°C.
Senza dubbio in questi giorni si è costretti a vivere la città e il mare in modo del tutto diverso. Dire che in questi giorni è bello fare una passeggiata lungo il mare è un po’ difficile – si rischia di prendersi un bel raffreddore se non si è ben coperti – eppure a me osservare il mare, anche così agitato, e passeggiare davanti alla riva fa una bella sensazione.
E’ sempre bello osservare il mare qualunque sia il suo “stato d’animo”, quasi ci si parla, ci si confronta, si aiuta ad immergere i pensieri. Forse la cosa bella del mare di Brighton è proprio questa lungo terrazza che permette di goderselo a pieno (gli edifici sono costruiti a circa 50-100 metri di distanza dal mare) e averlo un po’ per sé.
Ho voluto rivedere il West Pier, quel monumento abbandonato a sé stesso a pochi metri dalla riva, emblema di una società che pure riconoscendo il valore di questo monumento non è però mai riuscito a ricostruirlo o valorizzarlo e ora, questa scheletrica struttura metallica che ne rimane lo fa sembrare un relitto riemerso dalle acque ma lasciando ancora senza risposta il suo futuro.
Davanti a lui, quasi in forte contrasto, sono iniziati i lavori del Brighton i360, la torre panoramica che supererà l’altezza della ruota panoramica di Londra (London Eye) e permetterà di ammirare le bellezze della South Coast.
Piaciuto il post? Twittalo!    

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l'attività di blogger con "Un sardo a Parigi" e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell'Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola.

2 Comments

Leave a Comment