E’ arrivato d’improvviso anche a Roma questo vento freddo che tutto dì un colpo ha portato via con sé l’estate 2014. Del resto quest’estate è durata un po’ più del solito e, sebbene sia iniziata un po’ in ritardo, non possiamo lamentarci.

Sono davvero tanti i ricordi di quest’estate che, anche grazie a questo blog dove ne ho trascritto qualcuno, rimangono più vivi. Penso spesso a Brighton. Pensare di essere stato in questa bella e viva cittadina della costa sud dell’Inghilterra quasi mi fa pensare di aver vissuto un bel sogno.
Nonostante il clima non proprio estivo devo dire che a Brighton mi sono trovato bene e ogni tanto mi viene da pensare al breve periodo che vi ho passato.
Che cosa mi manca di Brighton? Innanzitutto il fatto di essere una cittadella né troppo grande né troppo piccola e allo stesso tempo avere una vocazione internazionale, dando la possibilità di incontrare gente da ogni dove ed essere ricca di eventi.
Per non parlare poi del fatto che è molto tranquilla: ancora rimpiango le silenziosissime notti dello scorso luglio lontane dalle notti romane disturbate dal traffico, le voci della gente e la pulizia delle strade.
Senza dubbio mi manca il mare: l’idea di poter uscire di casa e in dieci minuti essere in riva al mare era per me un’occasione unica, non tanto per fare il bagno (l’acqua era ghiacciata specie nelle giornate più nuvolose) ma proprio per poter stare qualche istante in silenzio a fissare le onde e l’orizzonte e magari in compagnia mangiare o bere qualcosa insieme.

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l'attività di blogger con "Un sardo a Parigi" e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell'Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola.

Leave a Comment