Ecco alcune foto del Brighton Pier, il Luna Park sul molo di Brighton – come altri in Inghilterra – che forse è una delle maggiori attrazioni della città e uno dei post più fotografati vista la sua particolarità.

E’ meta immancabile per ogni turista ma anche per chi vive a Brighton e vuole divertirsi il fine settimana. Aperto ogni giorno ospita due sale giochi ricche di ogni genere di slot machine e video game, montagne russe e giostre da brividi (not for me thank you…), una casa degli orrori e altre tipiche distrazioni da Luna Park.
Qui è anche possibile mangiare cibo da strada come l’immancabile fish&chips, e altre specialità di tutto il mondo come donuts e chorrus fritti, waffel, smoothies, gelati, hamburger, noodles e quanto di goloso vi vorrete concedere con qualche pound. Scordatevi semplici panini col prosciutto in Inghilterra….

 

E’ qui che ho conosciuto l’aggressività dei gabbiani.

 

 

 

 

Allego anche la foto del vecchio Pier (West Pier) completato nel 1866 e che ha ospitato teatri e concerti ma che è andato deteriorandosi nel tempo subendo alcuni incendi di cui l’ultimo nel 2003 (foto). Ora rimane solo la scheletrica e annerita armatura. Nonostante diversi piani di restauro non sono mai state superate alcune opposizioni e l’ultimo incendio ne ha decretato la fine completa.
Ora un progetto prevede l’installazione di un “vertical pier”, una torre di osservazione panoramica futuristica, il Brighton i360 che permetterà di ricostruire il vecchio Pier. In questo modo – si legge nel sito-  invece di “far camminare sull’acqua” si vuole offrire una nuova esperienza.. in aria. Interessante che questo progetto abbia ricevuto il supporto dall’English Heritage.
Le rovine sono attualmente parte del paesaggio di Brighton rimanendo quasi un’attrazione turistica.
Di seguito un breve video che mostra com’era il West Pier.
Ps: Sia il Brighton Pier che il West Pier sono su Facebook e Twitter… qua in Inghilterra ogni museo, luogo ed evento ha più di un account social!

 

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l'attività di blogger con "Un sardo a Parigi" e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell'Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola.

Leave a Comment