Molti non lo sanno ma a Roma da poco più di due anni è possibile visitare Cinecittà. La storica area del cinema italiano è raggiungibile direttamente con la linea A della metro direzione Anagnina, ad una distanza circa 30 minuti da Roma Termini.

Cosa si può vedere a Cinecittà?
Innanzitutto una mostra dedicata alla storia del cinema e al cinema di Cinecittà: un percorso aperto recentemente all’interno della “Palazzina Presidenziale” permette di conoscere vari aspetti del Cinema: arredi, scenografie, costumi ed accessori del cinema italiano appartenente a diversi film, molti famosi, sono qui esposti insieme ad alcuni video esplicativi.
Non mancano citazioni ad attori e registi italiani che qui hanno girato numerosi film, primi fra tutti Federico Fellini che quando gli chiedevano in che città avrebbe voluto vivere rispondeva “Cinecittà”!

 

 

La casa del film Cuore di Comencini
Alcune parti della mostra presentano degli spunti molto didattici e adatti anche ad un pubblico molto giovane come il video che in pochi minuti mostra come nasce un film tra riprese, suoni, rumori e musiche e la stanza che mostra il mixaggio delle diverse parti. Sono organizzate anche attività per bambini.

 

Alcuni costumi di film famosi

La visita si conclude direttamente dentro un bellissimo sottomarino (purtroppo non ho capito in che film è stato utilizzato)!

La visita ai grandi set

Non è possibile visitare i teatri chiusi ma molto affascinante è la visita agli studios, gli spazi scenografici usati in film e sceneggiati. Attualmente sono visitabili  insieme ad una guida (ahimé ad un costo totale di ben 20€) le scenografie di New York, Roma Antica e Firenze medioevale.
Visitarli non è solo conoscere da vicino storiche ambientazioni ma vivere l’attualità del cinema in quanto le ambientazioni sono spesso riutilizzate per nuovi film.

Broadway

 

Si tratta di un viale ideato per i film ambientati a New York, parte della NY di fine ottocento ricreata per Gangs of New York. Sono presenti solo le facciate dei palazzi, rette da impalcature. In realtà si tratta di “pezzi di diverse città” poiché le palazzine vengono utilizzate per ambientare scene di film diversi ambiente in diverse città ed epoche: Parigi, New York, Milano, sono tutte in unico viale!

 

Queste scenografie sono quindi riutilizzate spesso e, essendo realizzate in materiali leggeri sono piuttosto fatiscenti. Anche una stessa palazzina presenta stili diversi o parti non utilizzate.
La “neve” che vedete nella foto è stata utilizzata per ambientare alcune scene del film “Soap Opera”, commedia che Paolo Genovesi sta girando in questo periodo.

Altre parti della scenografia di Gangs of New York, girato a Cinecittà, è rimasto ben poco a causa di un incendio.

Brodway

 

Roma Antica

Molto grande e ben conservata Roma Antica colpisce senz’altro chi la visita. Realizzata per lo sceneggiato Rome (prodotta da HBO, BBC e Rai Fiction dal 2004 al 2007) è stata successivamente riutilizzata per altri film.

 

Colpisce non solo per le dimensioni ma anche per la resa delle strutture architettoniche (che non perfettamente in scala reale e rispecchianti l’assetto dei fori romani) e permettono veramente di fare un salto nel tempo. Qui sono presenti anche piccole vie, borghi, ed alcune abitazioni romane che colpiscono per la cura dei particolari (ad esempio i finti affreschi delle pareti dei cortili).
Questa parte è ben conservata perché realizzata in vetroresina e non con materiali leggeri facili al degrado. Pure la pavimentazione è ben fatta!
Roma Antica

 

Roma antica – una via

Firenze medioevale

Il terzo set è quello di “Firenze medioevale”. In realtà si tratta di Assisi, realizzata per lo sceneggiato Francesco e successivamente riadattato per altri film. La Chiesa raffigurata, infatti, è stata arricchita con finti marmi bianchi e verdi per farla sembrare toscana ed utilizzata per il film Amici miei, come tutto ebbe inizio!
Anche qui il realismo è incredibile!

 

Assisi – Firenze medioevale

 

Infine, a Cinecittà è presente anche il viale della casa di Un medico in famiglia, celebre serie tv Rai.
La casa di Un medico in famiglia
Cinecittà è molto grande sono ben 40 gli ettari occupati ma chiaramente non tutti allestiti da scenografie e disponibili ala visita. L’attività cinematografica non è più quella di una volta quando Cinecittà era forse la Hollywood italiana ma non mancano i registi che amano girare qui qualche parte dei loro film.
Nonostante la pioggia la visita è stata molto bella perché mi ha permesso di visitare un luogo affascinante che da tempo volevo visitare e di conoscere diversi aspetti del cinema (nonostante il maltempo per il quale ne sono tornato fradicio…).
Ulteriori informazioni sul sito dell’iniziativa Cinecittà si mostra: www.cinecittasimostra.it

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l'attività di blogger con "Un sardo a Parigi" e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell'Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola.

4 Comments

Leave a Comment