Qualcuno potrà pensare che con questo secondo post stia esagerando o che sia pagato da qualcuno… ma avendo preso un’altra volta Italo sono rimasto nuovamente soddisfatto.

Sebbene domenica abbia subito un ritardo di un’ora e mezza sul viaggio di ritorno a Roma per un problema ad un treno che precedeva quello sui cui viaggiavo io (tanto è inutile che si faccia polemica sui ritardi di Trenitalia e Italo quando i treni passano tutti per gli stessi binari) ci sono diversi altri aspetti che mi fanno dire che su Italo mi sento più a mio agio.
Giovedì sera dovevo prendere il treno per Milano da Tiburtina ed essendo arrivato in anticipo a Tiburtina ho deciso di farmi un giro nella nuova stazione, per vedere se i suoi grandi spazi erano stati occupati da qualche bar o da altri tipi di servizi.
La nuova stazione di Tiburtina, infatti, è molto bella, ma non sono presenti negozi e  le ampie e nuove aree sono praticamente vuoti. L’unico spazio attualmente aperto al pubblico è la sala Italo in cui è possibile chiedere informazioni e aspettare il proprio treno dove è c’è la wifi gratuita. L’ambiente è molto accogliente e sono disponibili poltrone e un tavolo con sgabelli oltre ad un grande schermo che annuncia il prossimo treno Italo in partenza. Anche qui il personale è giovane e accogliente e ricorda a chi aspetta il treno che il suo treno sta per partire.
E’ possibile usufruire del servizio wifi registrandosi gratuitamente al programma Italo Più con la quale si riceve un codice cliente che serve per  la raccolta punti (Collezione Italo Più) e per collegarsi al Portale Italo Live.
Durante la traversata in treno, infatti, è possibile accedere al portale dove sono disponibili, sempre in modalità gratuita, il canale SkyTG4 e alcuni film in streaming e due quotidiani (Gazzetta dello Sport e Corriere della Sera). Il portale funziona anche se non funziona la wifi (non mi chiedete perchè).
Sul viaggio di ritorno, causa prenotazione negli ultimi giorni, ho avuto l’opportunità di viaggiare in prima classe.
Qui le poltrone sono ancora più comode e spaziose nonché in pelle firmata Frau (vedi foto). Durante il viaggio da Milano a Roma servono due volte da bere (c’è tè freddo e caldo, caffè, prosecco, succhi) accompagnato da uno snack salato o dolce di Eataly).
Sono disponibili menù Eataly con diversi assaggi di prodotti italiani serviti direttamente in poltrona (costo sui 17-22€, non è per me!).
Aggiungo dicendo che sul treno in ritardo domenica sera gli addetti davano informazioni sulle coincidenze con i treni Trenitalia mentre – mi hanno detto – quest’ultima ha preso l’abitudine di annunciare che subiscono ritardo per colpa di un treno Italo…

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l’attività di blogger con “Un sardo a Parigi” e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell’Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola.

2 Comments

  • annunciano il ritardo per colpa di Italo,quando la colpa è effettivamente di Italo, non a ogni ritardo.
    é ovvio che diano informazioni sulle coincidenze di trenitalia(escluse le frecce ovviamente…),solo trenitalia(o quasi) effettua trasporto regionale/servizio base, italo non lo farà mai perchè non c'è nulla da guadagnare,anzi si fa servizio in perdita!mica i clienti lo sono limitatamente al viaggio su italo!

Leave a Comment