Il Museo della Stampa “Ludovico Pavoni” è un piccolo museo che si trova nel paesino di Artogne in Valle Camonica.

Più che un Museo vero e proprio la considererei una “bottega tipografica” ancora attiva, in cui è possibile conoscere le antiche macchine da stampa, alcune delle quali ancora ben funzionanti.

 

Come si legge nel sito il museo è dedicato al “sacerdote bresciano Beato Lodovico Pavoni che per primo in Italia, nel 1821, fondò e diresse una scuola grafica e tipografica (Isttuto San Barbara) accogliendo orfani e ragazzi in difficoltà a dando loro, attraverso l’esperienza tipografica, assistenza e formazione spirituale, culturale e professionale“.
Il Museo permette di conoscere la storia della comunicazione della “Valle dei Segni” iniziata con le incisioni rupestri.

 

 

Al Museo è possibile ammirare diversi sistemi di stampa più o meno complessi del XIX e XX secolo e altri materiali utilizzati per la stampa. Su una di queste ci è stata fatta una dimostrazione pratica sulla preparazione del modello metallico da utilizzare per stampare testi.
Fare una visita al Museo di Artogne significa scoprire una parte di storia sempre più spesso sconosciuta. Ecco alcune foto:

 

 

 

Particolare de l modello “Italtype Alfa degli anni sessanta. Ad Artogne ha dato vita alla “Linotipia Simone Queti”

 

 

 

 

“Torchio” tipografico in ghisa. Costruito a Vienna ed è datato 14 marzo 1848.

 

 

 

Una calcolatrice di altri tempi…
Il Museo ha un proprio sito internet dove potete trovare tutte le informazioni per la visita e sulle macchine esposte nonché  sule attività del museo: www.museotipografico.it

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l’attività di blogger con “Un sardo a Parigi” e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell’Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola.

2 Comments

Leave a Comment