Sabato scorso posso dire sia stato il mio primo vero sabato “alla romana”. Con alcuni amici mi sono recato a mangiare il baccalà “Dar Filettaro” una celebre trattoria di Roma in cui si mangia solo baccalà fritto.

Nel menù infatti trovate qualche semplice antipasto come burro e acciughe e zucchine fritte, il resto è baccalà fritto e insalata (di puntarelle  gallinella a seconda della stagione).
Il baccalà mi è piaciuto molto, più unte e insapori le zucchine. Costo non troppo esagerato: 5€ a piatto (considerate che un piatto di baccalà è un filetto, abbastanza sostanzioso).
Per quanto riguarda il locale è proprio la classica trattoria casalinga con arredamento non aggiornato. Non vi aspettate una tavola ben apparecchiata con tovaglia e tovaglioli, il servizio è sbrigativo ma efficente (ci credo se fanno solo baccalà!). La cortesia non è il massimo: non chiedete di poter aspettare amici sennò non vi fanno entrare (provare per credere)!
Non è possibile prenotare ma la fila scorre abbastanza velocemente anche perché nel ristorante una volta mangiato esci subito. Forse è meglio sfruttare la possibilità del take away.
Se siete interessati Dar Filettaro si trova in Largo dei Librari 88 tra il Campo dei Fiori e il Largo della Torre Argentina (tel. 066864018)


Visualizzazione ingrandita della mappa

Allego questa massima tra le tante appese nella trattoria.

 

Successivamente ci siamo recati nella vicina Piazza Navona dove si trova Grom. Qui ho preso un cono con cioccolato extranoir e crema di Grom.
Apro una parentesi un po’ polemica: perché un cono piccolo (e piccolo, perché da Grom sono sempre stati tirchi, in qualsiasi città) deve costare 2,50€ (come a Parigi)? E poi da quando la Crema di Grom ha il cioccolato?
Sinceramente mi sembra che a Roma ci siano tante altre buone gelaterie
Infine abbiamo concluso la serata in un pub irlandese, chiaramente pieno di giovani stranieri: L’Abbey Theatre Irish Pub (io qui ho preso solo una coca perché avevo già bevuto la birra).
Se vuoi sapere cosa facevo un anno fa a Parigi clicca qui.

 

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l’attività di blogger con “Un sardo a Parigi” e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell’Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola.

Leave a Comment