Reduce da sei anni vissuti a Firenze in cui il Carnevale è pressoché assente, posso dire che il Carnevale in Gallura è piuttosto sentito. Qui si festeggia il carnevale allegorico, a differenza di altre zone della Sardegna dove vengono rivissute antiche tradizioni.
Solitamente la festa del carnevale era sentita un po’ in tutti i paesi della Gallura ma negli ultimi anni la crisi economica e un po’ anche il calo della popolazione ne hanno leggermente abbassato i toni e modificato le attività.
Resta però molto ben vissuto il Carnevale (Carrasciali) di Tempio Pausania e quello di Olbia. A Tempio Pasuania, in particolare, viene dedicata un’attenta preparazione ai carri allegorici in cartapesta. Non saranno senz’altro i carri di Viareggio o Cento ma sono senz’altro degni di nota.
A Tempio Pausania il Carnevale è molto sentito sia dai giovani ma anche dagli adulti, e per questo le scuole vengono chiuse dal giovedì grasso al martedì grasso (o forse mercoledì delle ceneri? Non ricordo, forse pensando a come uno ne vien fuori dal martedì grasso oserei dire di sì…).

Il Carnevale di Tempio Pausania è organizzato in diverse sfilate e balli e altri eventi inseriti in tutti i sei giorni. Durante le sfilate i carri allegorici sfilano per le vie principali della cittadina circondati da figuranti in costume che ballano. Non mancano riferimenti agli avvenimenti politici nazionali e locali chiaramente evidenziati nei tratti somatici della figure rappresentate e in lettere o poesie dialettali che spesso vengono diffuse tramite volantini insieme ai coriandoli.
Ogni anno vengono accolti gruppi di sbandieratori, majorettes o bande provenienti da diverse parti dell’Italia e di Europa e che rendono più ricca e interessante la sfilata dei carri.
I carri sono in concorso tra loro e alcuni in rappresentanza di paesi limitrofi. Quest’anno la giuria sarà presieduta da Donatella Bianchi di Linea Blu e  da Gianni Garrucciu giornalista RAI.
Si usa unire i balli al peccato di gola con dolci di carnevale, panini con la salsiccia arrosto nonché vermentino della gallura a volontà.
Quando ero piccolo oltre alla sfilata nel mio paese vedevo anche la sfilata di Tempio Pausania, il ricordo è di carri molto belli e grandi: sono davvero più piccoli ora  o forse solo perché ero io più piccolo?
Qui di seguito vi lascio qualche foto scattata l’anno scorso a Tempio Pausania.
Ulteriori informazioni sul Carnevale di Tempio Pausania e la programmazione della sei giorni di quest’anno le trovate qui. Qui invece un pagina facebook non so se ufficiale, ma non mancano ulteriori account e gruppi.
Qui, invece, le informazioni sul Carnevale di Calangianus di quest’anno.

 

 

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l'attività di blogger con "Un sardo a Parigi" e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell'Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola.

Leave a Comment