Ho scoperto che mi piace scrivere proprio con l’apertura del mio primo blog Un sardo a Parigi. Mi piace raccontare dove vado, cosa faccio, cosa mi piace e cosa no, cosa mi colpisce delle cose, dei luoghi e delle persone. Scrivere sul blog mi aiuta anche a conoscere di più me stesso, e vedo che agli altri piace leggere i miei racconti.
Allo stesso modo scopro una passione per il mondo del web, dei blog, dei social media che non mi sarei mai aspettato. Il web é un mondo vasto e sorprendentemente affascinante per svariati motivi, primo fra tutti conoscere altrettanti blogger appassionati come me. Per cui stare ore davanti al mio computer mi accorgo che non mi stanca affatto, anzi mi piace.

Sicuramente una città così ricca come Parigi offriva molti spunti per raccontare la mia vita tra le Tuileries, i boulevards e quant’altro di affascinante mostrava quella città che tanto mi ha entusiasmato per quasi un anno.
Ma per fortuna con quasi 400 post non ho raccontato solo dei musei che visitavo o delle crepes che mangiavo. Ogni tanto raccontavo anche di me, di come stavo, dei miei rapporti con il mondo francese e di quello che vivevo, nonché di come erano (avverse!) le condizioni metereologiche.
Per cui anche questo blog non vuole essere solo un travelblog, ma sarà un po’ il mio diario delle mie giornate, la raccolta di quello che mi colpisce sia in positivo che in negativo.
Se vuoi sapere cosa facevo un anno fa a Parigi clicca qui.

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l’attività di blogger con “Un sardo a Parigi” e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell’Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola.

Leave a Comment