Ho vissuto sei anni a Firenze, e posso dire che dopo questo lungo periodo la conosco abbastanza sotto vari punti di vista. Ne ho condiviso tutti gli aspetti positivi e negativi, dalla bellezza del centro storico ai ritardi degli autobus (e possibili incidenti che puoi fare salendoci sopra…, parlo per esperienze vissute!), al buon cibo (ma non il pane senza sale.. che non ho mai sopportato!) alla lingua toscana con i suoi diversi modi di dire…

Ovvìa, mi potrei dilungare molto a descrivere Firenze e lo farò, ma con diversi post diluiti nel tempo.
Per oggi mi soffermo a parlare del Complesso delle Ex-Carceri delle Murate che non avevo mai visitato e che ritengo degno di nota. Tale complesso recentemente ristrutturato si trova lungo la via Ghibellina, non lontano dalla Facoltà di Architettura.
Oggi i diversi spazi sono dedicati ad eventi culturali nonché alla libreria Nardini Bookstore dedicata ai beni culturali (ma mettere gli orari all’ingresso fa fatiha?). Parte della struttura sarà in futuro dedicata a chi lavora nell’ambito tecnologico per la conservazione ed il restauro del patrimonio culturale, secondo un recente progetto del Comune di Firenze. Inoltre alcuni edifici sono stati adibiti a residenze familiari.
Il restauro mi ha molto affascinato in quanto rispettoso della struttura preesistente e allo stesso tempo ricco di elementi moderni che non stonano con il resto.
Vi lascio alcune foto e vi linko il sito web (più bello del sito stesso del comune di firenze, mah!).

 

 

 

 

 

Se vuoi sapere cosa facevo un anno fa a Parigi clicca qui.

 

About the author

Daniele

Nato in Sardegna, ho vissuto a Firenze, Parigi, dove ho iniziato l’attività di blogger con “Un sardo a Parigi” e poi a Roma.
Dopo anni qua e là alla scoperta dell’Italia e di qualche località fuori dal bel paese, ho deciso di tornare in Sardegna per valorizzare e far conoscere la mia bellissima isola.

Leave a Comment